Posted on

Cameretta: tutto quello che devi sapere per arredarla con gusto e praticità

La cameretta è per ogni bambino un luogo magico. Qui si sentirà libero di sperimentare, di esprimere se stesso e qualche volta di isolarsi.

Ciao care amiche, vi siete mai soffermate sull’importanza della cameretta per il vostro bambino (o la vostra bambina)? Solitamente in una casa i bimbi devono seguire delle regole come: non mettere i piedi sul divanonon mangiare in soggiornonon entrare in quella stanza, ecc… Seppur giuste, queste norme comportamentali non sempre sono comprese e tollerate dai vostri figli. Proprio questo rende ai loro occhi la cameretta un luogo unico, senza pari.

In questa stanza, interamente dedicata a lui (o lei), circondato dai suoi giochi e dai suoi oggetti personali, il bambino si sente al sicuro. Quelle “regole” senza senso non hanno valore, la cameretta è il suo mondo e nessuno deve invaderlo (o almeno così credono i vostri figli).

Ma cosa occorre per arredare la stanza di un bambino?  

Sono molte le cose da considerare prima di arredare la cameretta di un bimbo, prima tra tutte è importante tenere a mente che: le esigenze di un bambino evolvono velocemente. L’età del gioco è più breve di quanto possiate immaginare, crescendo le necessità di un bambino cambiano in continuazione. Lo “spazio gioco” dovrà essere presto sostituito con una moderna ed efficiente “area studio”.

Ecco a voi 3 pratici consigli per arredare una Cameretta 

1. Calcolare bene lo spazio

Un bambino nella propria stanzetta avrà assoluto bisogno di spazio d’azione (libero dal mobilio) per giocare, leggere, svolgere le sue attività. Poiché non tutte le case hanno stanze ampie, oggi esistono numerose pratiche soluzioni per arredare anche le camere più piccole. Letti a castello e letti a cassetto, possono rivelarsi rimedi strategici in una cameretta dove vivono due o più bambini.

2. Semplicità e praticità

La cameretta deve essere vissuta dal bambino. Al suo interno, il vostro piccolo deve poter fare tutto quello che desidera. Non riempite la stanza con troppi mobili, anzi scegliete un arredo semplice e pratico. Una scrivania componibile di libreria sarà l’ideale.

3. Rispecchia l’individualità del tuo bambino

Durante gli anni dell’infanzia, vostro figlio delineerà e rafforzerà il suo gusto personale. Lasciate che sperimenti liberamente il suo estro nella sua cameretta. Cercate di accontentarlo (nei limiti del possibile), anche se vi chiederà vernici dai colori bizzarri o un arredamento inusuale.

Ora che sapete cosa serve per arredare la stanza del vostro piccino, dovete solo venire a trovarci.

Continuate a seguirci, molti altri consigli vi aspettano.

Letto per cameretta   Letto convertibile Cameretta  Letto a castello  Autoletto Bianca GTI (90x195)

Posted on

Una luce in ogni stanza

La scelta della giusta illuminazione per una camera è da non sottovalutare. Viviamo ogni stanza della nostra casa in maniera differente, proprio per questo, ogni ambiente ha bisogno della luce  più adeguata. 

Ciao care amiche, sicuramente anche voi vi siete trovate almeno una volta a dover cambiare l’illuminazione di una stanza della vostra casa. Avrete imparato quindi a vostre spese che, questa è una decisione tutt’altro che semplice.

Sono infatti, numerosi i fattori da considerare prima di scegliere la luce da sistemare in una stanza:

  • Ogni stanza ha bisogno di più fonti di luminose
  • La luce non deve mai essere troppo forte
  • L’illuminazione deve essere a basso consumo
  • Il design del supporto deve adeguarsi allo stile della stanza

Non temete! Per scegliere la giusta luce non avete bisogno di un architetto, ma solo di qualche piccolo consiglio:

  • Cucina: luci dirette sui fornelli e sul piano da lavoro
  • Salotto: rendete la vostra “zona living” accogliente con l’aiuto di una luce calda ma non troppo diretta (un lampadario) ed evitate che si creino zone d’ombra
  • Bagno: luci forti e che non diano intralcio
  • Stanza da letto: almeno 3 punti luminosi. Non accontentatevi della luce di un lampadario ma prendete almeno delle luci per i vostri comodini. La vostra camera è la vostra oasi di relax, rendetela confortevole anche con l’ausilio delle luci

Continuate a seguirci…

 

Posted on

Il calice giusto per il tuo vino

Ciao care amiche mie, non so voi, ma io la sera amo rilassarmi con un buon calice di vino. Che sia rosso o bianco, mi piace il suo delicato profumo ed il sapore avvolgente, ancor di più quando è servito nel modo giusto.

Ogni vino ha le sue caratteristiche (può essere corposo, frizzante, pungente), per esaltare al meglio tutte le sue qualità ha bisogno d’essere servito alla giusta temperatura, e nel bicchiere più adeguato. Il calice è un tipo di bicchiere creato appositamente per valorizzare le proprietà uniche del vino. Ma attenzione: non tutti i calici sono uguali!

Scegli con attenzione il calice giusto!

Calice vino Brighter home

Calice vino Brighter HomeCalice per vini bianchi (foto sulla sinistra): sono corti ed hanno una forma appena arrotondata che si restringe sulla sommità. In questo modo il vino può ossigenare meglio, offrendo così alle vostre papille gustative un’incredibile esperienza.

Calice per vini rossi (foto a destra): hanno anch’essi una forma arrotondata ma sono decisamente più larghi. Il vino rosso è solitamente più corposo e maturo, in questo modo ha la possibilità di liberare tutti i suoi intensi profumi.

Adesso che conoscete quale calice scegliere, siete davvero pronte per stappare la vostra prossima bottiglia. Visitate ora il nostro Shop. Tantissimi calici (da quelli colorati e decorati, a quelli più semplici e classici) vi attendono.

Et voilà!

 

 

 

Calice vino Brighter Home  Calice vino rosso Brighter Home    Calice vino verde Brighter Home  

Posted on

Lista nozze, ecco alcune idee

Ciao amiche mie, oggi parliamo di un’argomento molto di tendenza: la lista nozze per una coppia di futuri sposi.

Vi è mai capitato di ricevere un’invito improvviso di partecipazione al matrimonio e non sapere cosa regalare?

Bhè, cari amici/e niente panico, con Brighter Home avrete l’imbarazzo della scelta. Potrete, dunque, tranquillamente fare un bel regalo,  in aggiunta o in sostituzione al contributo per il viaggio di nozze. Mi raccomando, però, cercate di fare attenzione ai regali doppi o non graditi, dunque vi consiglio, di parlare con i futuri sposi, prima della cerimonia, così vi accerterete di regalare un oggetto utile e gradito.

Lista nozze, attenta a non sbagliare!

Ma quali sono i regali che solitamente si inseriscono nella praticissima lista nozze? Generalmente questi sono regali desiderati, regali scelti accuratamente, quali ad esempio complementi d’arredo(piccoli elettrodomestici, oggetti per la casa, servizi di piatti particolari, ecc…) Qui ne inseriamo alcuni per darvi un’idea.

Et voilà, regalare non è mai stato così semplice!

 

Cuscini Brighter Home  Portafo love Brighter Home  Quadro love Brighter Home  Brocca Baci Milano Brighter Home    https://brighterhome.it/prodotto/baci-milano-brocca-225lt-manico-ciliegia/   Tris barattoli Brighter Home       Orologio Brighter Home

Posted on

Culla, sceglila con cura per la corretta nanna del tuo bimbo

La culla è un elemento irrinunciabile in ogni casa. Avere dei figli e vederli crescere è il sogno di ogni donna, ma quante sanno veramente come scegliere la culla più adatta alle esigenze del proprio bimbo? Anzitutto, per la scelta delle culle, è di fondamentale importanza la scelta della collocazione. La soluzione ideale sarebbe quella di creare una stanza apposita per il tuo bambino, ma se non è possibile (o se vuoi tenere vicino il tuo cucciolo anche durante le ore notturne) si può optare per una collocazione nella camera da letto di mamma e papà. Dovrai però prestare attenzione ad alcuni fondamentali dettagli. Anzitutto la culla non dovrà essere collocata a ridosso del letto. Dovrai avere lo spazio per scendere agevolmente dal letto (specie durante le sessioni notturne di poppate) e dovrai poterti muovere agevolmente anche di notte, quando la luce è poca.

Attenzione ai rumori molesti culla safari cilek brighter home

Il sonno dei bimbi, si sa, è delicatissimo. Per questo motivo, qualsiasi soluzione tu adotterai per la collocazione della culla, dovrai prestare attenzione e garantire il silenzio durante le ore di riposo per il tuo bimbo. Insonorizzare la camera sarebbe la soluzione ideale anche se, per ovvie ragioni, questo non sempre è possibile.

culla baby boy brighter home Culla: si può utilizzare la navicella del passeggino?

Molte neomamme, per risparmiare, utilizzano il sistema del passeggino “scomponibile”, utilizzando le ruote solo per le uscite e, al massimo, per cullare il bimbo. In realtà questo tipo di soluzione è sbagliatissima. Anzitutto con questo sistema non si garantisce quasi mai un adeguato ricircolo d’aria al nostro bimbo, ma non bisogna trascurare il delicatissimo fattore igienico. I passeggini circolano in strada, a contatto con microbi e batteri. Non trovi che sia inutile, magari dopo una uscita all’aria aperta, lavare il tuo bambino con amore e delicatezza per poi riporlo all’interno dello stesso passeggino con il quale lo hai portato fuori?

Qual è la soluzione migliore se si vuole risparmiare?culla baby cotton cilek brighter home

I bambini costano. Le pappe, le prime medicine, i vestitini, le visite specialistiche e gli accessori pesano come un macigno sulle tasche dei neo genitori. Per ovviare a questo problema e abbattere parte dei costi “fissi” la soluzione ideale è acquistare un modello di culla “convertibile”.  ArcadiaShop propone una serie di soluzioni che ti consentiranno, al momento opportuno (ricorda, non prima dei 6-8 mesi) di trasformare culla in un comodo lettino. Sempre più mamme si stanno orientando verso questo tipo di soluzione che coniuga le esigenze dei bimbi con le esigenze economiche delle famiglie.

culla baby girl cilek brighter homeletto romantic brighter homeletto convertibile brighter homeculla per neonati mocha brighter home

Posted on

Divano, guida rapida alla scelta più adatta a te

Il divano è stato introdotto in Europa dall’Impero Ottomano. Tra i turchi era diffusissimo il “diwàn”, una struttura di legno munita di braccioli e cuscini utilizzata per il relax. Nel corso dei secoli questo importante complemento d’arredo ha conquistato il mondo intero. Sono ben poche, oggi, le case che non dispongono di uno o più divani. La scelta è estremamente varia.  I divani, infatti, hanno il pregio di potersi adattare a quasi ogni soluzione abitativa. In questa breve guida ti spiegheremo come scegliere il divano più adatto alle tue esigenze.divano

In base allo spazio

Una delle variabili da considerare per prima è sicuramente quella dello spazio. Il divano dovrà essere la “perla” incastonata nel vostro salotto, di sicuro vorrete evitare uno sgradevole effetto-sovraffollamento. Prima di sceglierlo, quindi, è necessario calcolare accuratamente le misure della stanza e scegliere con cura il punto che ospiterà il vostro nuovo divano. Le dimensioni sono estremamente variabili ma, in genere, si segue la regola: stanze grandi, divani grandi. A penisola, separato o a seduta singola dipende esclusivamente dal vostro gusto personale.

Chi utilizzerà il divano?divano

Altro fondamentale punto da non trascurare. I vostri divani vanno “coccolati” ancora prima di comprarli, per questo dovrete attentamente pianificare ogni mossa prima di acquistarne uno. Bisognerà tenere conto che i divani hanno una vita media che si attesta intorno agli 8-10 anni. Questo la dice lunga sull’importanza di scegliere bene. Se il divano entrerà a far parte di una famiglia numerosa sarà necessario sceglierlo a tre o più posti. In caso di presenza di bambini sta attenta a sceglierlo sfoderabile per poter rimediare ai “guai” dei tuoi pargoletti.

Quale rivestimento?

Dovrai prestare particolare attenzione al rivestimento del tuo divano. In particolare dovrà essere abbinato al tipo di arredamento presente nel tuo salotto. Un divano moderno poco si accosta ad un arredamento classico. Per non sbagliare opta sempre per colori neutri, così avrai più scelta per i colori. Nei salotti shabby chic evita divani dalle tinte troppo accese.

 

divanoDIVANO z brighter home

 

 

 

 

 

 

 

Posted on

Il camino in casa, un complemento d’arredo sempre più alla moda

Quanti, almeno una volta nella vita, non hanno invidiato i proprietari delle baite di montagna, quelle che hanno il camino in casa e danno all’ambiente un magnifico tocco di rusticità? Vivere in città e in un appartamento condominiale, si sa, ha i suoi vantaggi ma anche i suoi svantaggi. A cominciare proprio dalle difficoltà (spesso insormontabili) quando si vuole installare un camino. Non sempre, infatti, i regolamenti condominiali consentono agli inquilini di forare le pareti comuni per costruire le canne fumarie.

Quindi devo rinunciare ad avere il camino in casa?

Non necessariamente. Oggi le tecnologie sono avanzate ed è possibile installare delle magnifiche soluzioni indipendenti. Il costo, ovviamente, sarà commisurato al tipo di lavori da effettuare e dalla presenza o meno di una canna fumaria comune. Da qualche anno avere il camino in casa si è trasformato da necessità a vero e proprio “vezzo”. La presenza di un camino, infatti, contribuisce a dare un tocco di classe all’ambiente (a patto di rispettare alcune condizioni). Il camino ideale non esiste, sia chiaro, ma esiste una soluzione adatta a (quasi) tutti.

Stanze lunghe, strette, larghe o irregolari? C’è una soluzione (quasi) a tutto.

Chi dispone di un grande salone quadrato, per esempio, è più avvantaggiato. Può piazzare il camino praticamente ovunque, persino in un angolo. Maggiori difficoltà, invece, per chi dispone di ambienti lunghi e stretti. In quel caso sarà difficile sia collocare il camino che il resto dell’arredamento. Senza contare che il calore prodotto dal nostro magnifico camino non si allargherà all’intero ambiente ma lascerà necessariamente alcune zone esposte al freddo. Le difficoltà si moltiplicano a dismisura per chi dispone di stanze dalla forma irregolare. In quel caso bisognerà studiare attentamente la dimensione delle pareti e del camino che sarà eventualmente installato. Non disperare, esistono delle magnifiche e suggestive (anche se estremamente costose) soluzioni a incasso.

Avere un camino in casa, però, ti deve rendere consapevole di avere alcuni svantaggi rispetto ai più moderni sistemi di riscaldamento. A cominciare dalla necessità di pulire con una certa frequenza (anche due volte al giorno) la “bocca del camino”. Per appartamenti di città, inoltre, potrebbe essere difficoltoso trovare gli spazi adatti dove stoccare la legna (o i pellets) con i quali alimentare il camino stesso. Non dimenticare, infine, di preventivare il costo per lo spazzamento della canna fumaria almeno una volta all’anno!

Camino in legnocamino in legno 2camino in legno 3

Posted on

La cucina: il cuore della tua casa

Ti sei mai domandata, in quale stanza della casa trascorri la maggior parte del tuo tempo? La risposa è semplicissima, in CUCINA!Cucina - Brighter Home Shabby

Che sia grande o piccola, open space o solamente un angolo cottura, la cucina, è da sempre la stanza più vissuta. Dalle prime ore del mattino, fino alle più buie della notte, in questa camera c’è un vero e proprio andirivieni. Proprio per questo è importantissimo, fare in modo che sia un ambiente abitabile ed accogliente.

Quando pensi alla tua cucina, non considerarla esclusivamente la zona della casa dove cucinare e consumare i pasti, infatti, sono tantissime le attività che ogni giorno svolgi in questa stanza senza accorgertene: dalla chiacchierata con un’amica davanti ad una tazzina di caffè, allo svolgimento dei compiti con tuo figlio.

Forse ancora non lo sai, ma basta davvero poco, per trasformare la cucina nel cuore pulsante della vita in casa.

Vuoi scoprire come fare? Continua a leggere il nostro articolo.

COME PUOI TRASFORMARE LA TUA CUCINA?

Equilibrio tra praticità e senso estetico, ecco svelato il segreto per arredare con stile la cucina di casa e renderla, allo stesso tempo, una stanza da vivere.
Prima di scegliere l’arredo, pensa a cosa farai in questa stanza. In questo modo, saprai quali mobili sono giusti per te.

  1. Calcola bene gli spazi ed i punti luminosi: l’arredo e le luci devono essere proporzionati allo spazio a disposizione. Per rendere accogliente la tua cucina è importante che sia luminosa, non affogarla con mobili “inutili” e cerca di evitare colori troppo intensi (potrebbero stancarti velocemente).
  2. Scegli uno stile che sia in linea con il resto dell’arredo: modernoshabby chic, industrial, la scelta è infinita. Ricorda, se la tua cucina è di grandi dimensioni, puoi arricchirla con un divano ed un tavolino, creando, ad esempio, un angolo televisione.
  3. Trova un posto per gli elettrodomestici: non devono ingombrare. Frigoriferoforno e lavastoviglie sono davvero immancabili in una cucina, fai in modo che questi elettrodomestici siano un tutt’uno con l’arredamento della stanza.

Se riuscirai a trovare un equilibrio tra questi elementi, trasformerai la tua cucina nella stanza più accogliente della casa.

Posted on

Camere da letto: 3 imperdibili consigli per arredarle con stile

L’arredamento delle camere da letto può raccontare tanto sul carattere e lo stile di chi le vive. Dopo una frenetica giornata di lavoro, hai solo un desiderio: tornare a casa e lasciarti alle spalle il veleno del mondo esterno. Nella tua camera da letto, circondato dagli oggetti che più ami, finalmente hai la possibilità rilassarti e ricaricarti. In questo modo, sei in grado di affrontare, giorno dopo giorno, tutte le sfide che la vita ti pone davanti.

Ma come puoi trasformare le camere da letto della tua casa, nel tuo personalissimo rifugio?

Scopri con i pratici consigli di ArcadiaShop, come realizzare un arredo personalizzato per la tua stanza da letto.

PERSONALIZZARE LE CAMERE DA LETTO IN 3 PRATICI PASSAGGI.

La camera da letto è la più intima stanza della tua casa, qui ti rifugi quando sei triste, vieni a cercare tranquillità e condividi attimi d’amore con la tua persona speciale. Proprio per questo, è importante che l’arredo di questa stanza rifletta anche le più leggere sfumature della tua personalità.

Scopri con 3 domande come creare un arredo personalizzato per la tua camera da letto:

  1. Quali sono i tuoi colori preferiti? Quando pensi all’arredo delle camere da letto, è importante considerare con attenzione la scelta dei colori. Ricorda infatti, che optando per tonalità troppo scure, rischi che la luce del sole venga completamente assorbita dai colori sulle pareti, rendendo così la stanza buia anche nelle ore più luminose. Scegliendo tinte chiare o creando un effetto di contrasto, tra l’arredamento e rivestimento, riuscirai a dare alla tua camera da letto un look glamour ed alla moda.
  2. Cosa farai nella tua camera da letto? Prima di scegliere i complementi d’arredo per la tua stanza, pensa a come vuoi viverla. Se t’immagini a leggere un libro o ascoltare un po’ di musica, vuol dire che nella tua nuova camera da letto avrai bisogno non solo di un letto e di un armadio capiente, ma anche di una bella poltrona o di un confortevole divano. Ricorda, le tue possibilità sono infinite, devi solo decidere come vuoi sfruttare l’ambiente.
  3. Quale stile ti rispecchia? Una volta scelto il colore ed i complementi d’arredo di cui avrai bisogno, non ti resta che scegliere lo stile che più ti rappresenta. Sfogliando tra le riviste ed i siti online, avrai di certo curiosato tra le varie possibilità: minimal, industrial, classic e shabby chic insomma la scelta è davvero vasta. Per individuare il design che meglio si adatta alla tua personalità, devi immaginarti nella tua stanza, con il mobilio che ti circonda. Quando ti sentirai a tuo agio in questo tuo viaggio immaginario, saprai di aver scelto l’arredo perfetto.

Ti vogliamo dare un ultimo consiglio, l’arredamento delle camere da letto è un lavoro continuo. Con il tempo, i tuoi gusti cambieranno e con loro, anche la tua stanza dovrà rinnovarsi ed arricchirsi di particolari.

Continua a seguirci, tante novità ti aspettano…

Posted on

Capodanno a 5 stelle

3… 2… 1… BUON ANNO! Calici in alto e poi tutti fuori ad ammirare i fuochi d’artificio, ma la notte di capodanno non è solamente buon cibo ed euforia. Per festeggiare in grande stile la fine del 2017, insieme ad amici e parenti, non ti basterà stappare una bottiglia dello champagne migliore. Il segreto di un cenone che si rispetti, si nasconde nell’apparecchiamento di una tavola elegante e festosa.

Posate in argento, piatti in porcellana bicchieri di cristallo, ecco cosa renderà davvero unica e raffinata la tua tavola di fine anno.

Gli imperdibili consigli di ArcadiaShop per la “mise en place” di capodanno.

Il 2018 è alle porte, sei pronta per accoglierlo al meglio? Questo capodanno, sorprendi i tuoi ospiti con un apparecchiamento davvero regale. Per quanto le decorazioni “fai da te” siano originali e sfiziose, ogni tanto, è anche bello viziarsi un po’ e prediligere decori ben più cari e pregiati.

Frizzante come lo spumante, raffinata come il caviale e colorata come i fuochi d’artificio, ecco come dovrà apparire la tua tavola di capodanno.

Scopri come impreziosirla grazie ai consigli glamour di ArcadiaShop

  • Cena seduta o buffet: la prima cosa che devi stabilire prima di organizzare la tua mise en place di capodanno, è il tipo di cena che vuoi preparare. Infatti, se gli invitati sono molti, ritrovarsi tutti seduti attorno al tavolo potrebbe essere più scomodo di quanto immagini. In questi casi, una cena a buffet sarà indubbiamente la soluzione più adeguata.
  • Colore dei decori: classico o luxury? I colori caratteristici per il tovagliato in questo periodo di festività sono il rosso e l’oro, senza dubbio un apparecchiamento che includa queste tinte, renderà la tua tavola festosa ed accogliente. Tuttavia, se desideri azzardare, uscire dai canoni, i colori che stai cercando sono il blu e l’argento, queste tonalità decisamente più ricercate, daranno quel tocco di originalità, sontuosità e raffinatezza che stavi cercando.
  • Centro tavola: semplice ed elegante. Per stupire i tuoi ospiti ed impreziosire la tavola, non è necessario scegliere centrotavola sfarzosi ed ingombranti, ma ti basterà un solo brillante punto luce, un candeliere si rivelerà sicuramente la scelta più adatta.
  • Bicchieri: in alto i calici per il brindisi. Non sottovalutare la scelta dei bicchieri che metterai in tavola. Preferendo dei bicchieri in cristallo, trasformerai in un attimo il tuo apparecchiamento, ti sembrerà di cenare in un hotel a 5 stelle.
  • Piatti e posate: per una cena da re. Il cenone di capodanno è l’occasione ideale per tirar fuori dal mobile il tanto amato “servizio buono”. I  piatti in porcellana della nonna e le posate d’argento del tuo matrimonio, sono perfetti per la tua frizzante tavola di fine anno.

Ora che sai come apparecchiare la tavola per il cenone di capodanno, è arrivato il momento di cucinare.

Tutto lo staff di Brighter Home, ti augura un 2019 ricco di felicità!